Menu di scelta rapida
Sei in: Home / Lavori Pubblici / Sport / Regolamenti impianti sportivi

Regolamenti impianti sportivi

Link alla versione stampabile della pagina corrente

Norme generali

L’assegnazione degli impianti sportivi avviene in base a tutte le disposizioni contenute nel regolamento di uso e gestione degli impianti sportivi comunali.

La tariffa, quando è espressa in ora, non ammette frazionamenti inferiori ai 30 minuti primi. In caso di utilizzo per periodi intermedi si applica la tariffa in rapporto alla frazione di 30 minuti immediatamente superiore.

Il mancato pagamento della tariffa entro i termini indicati ovvero l’omessa presentazione all’ufficio comunale competente della ricevuta di versamento, comporta il diniego o la revoca della assegnazione.

La durata delle manifestazioni sportive ed extrasportive viene calcolata a partire dal momento in cui l’utente ottiene la disponibilità dell’impianto sino al momento in cui lo riconsegna.

La tariffa non include il noleggio e il montaggio/smontaggio di attrezzature comunali aggiuntive per le quali l’assegnatario dell’impianto deve corrispondere aggiuntivamente l’apposita tariffa definita dal vigente “Regolamento per la concessione temporanea di attrezzature comunali”.

DISCIPLINA DELLE CONCESSIONI GRATUITE

Il dirigente del settore interessato dispone, a richiesta, l’assegnazione d’uso temporaneo a titolo gratuito nei seguenti casi:

  1. manifestazioni e attività organizzate direttamente dal Comune;
  2. attività scolastica curriculare di scuole elementari e medie inferiori e l’attività per portatori di handicap;
  3. gare relative ai giochi della gioventù e ai campionati studenteschi;
  4. utilizzo da parte di forze dell’ordine ed enti organizzati preposti al soccorso e alla protezione civile per attività di esercitazione o dimostrative;
  5. utilizzo da parte dei comitati organizzatori delle sagre patronali e feste di quartiere per impianti siti nelle rispettive località durante il periodo di svolgimento delle stesse per un massimo di quindici giorni e per una sola volta nell’arco dell’anno. La gratuità d’uso potrà essere concessa esclusivamente per manifestazioni, tornei e attività comprese nel calendario della sagra/festa, gestite a titolo gratuito e senza alcun risvolto commerciale dai rispettivi comitati organizzatori ed effettuate dai partecipanti residenti nella località/quartiere interessato a condizione che per assistere a tali manifestazioni, tornei o attività non sia richiesto alcun pagamento, neppure sotto forma di offerta libera.

La Giunta Comunale valuta di volta in volta l’opportunità di effettuare concessioni gratuite ovvero a tariffa agevolata nei seguenti casi:

  1. manifestazioni co-organizzate e patrocinate dalla Civica Amministrazione per le quali non è previsto il biglietto di ingresso;
  2. manifestazioni co-organizzate e patrocinate dalla Civica Amministrazione per le quali è previsto un biglietto di ingresso il cui ricavato sia destinato in beneficenza o per scopi umanitari;
  3. attività, iniziative, eventi sportivi che accrescano l’immagine della Città di Cuneo. In tal caso l’organizzatore dell’attività, iniziativa, evento dovrà sottoporre all’Amministrazione comunale la propria offerta che evidenzi in modo chiaro gli obblighi che si intende assumere relativamente all’aspetto dell’accrescimento dell’immagine della Città di Cuneo. Nel caso che l’offerta trovi gradimento da parte del Comune di Cuneo si valuterà di volta in volta la necessità di sottoscrizione di apposita convenzione che regolamenti i rispettivi impegni.

Il patrocinio concesso dalla Civica Amministrazione non costituisce diritto alla gratuità nell’uso dell’impianto. 

PRIMO PIANO | Tutte le news

RSS
23.12.2017 - Sport, Lavori Pubblici

Partiti i lavori del secondo lotto della Piscina comunale

Il termine dei lavori è previsto entro...

19.12.2017 - Stampa e Comunicazione, Lavori Pubblici, Urbanistica

Firmata a Roma la convenzione per il Bando Periferie, 18 milioni per la Città di Cuneo

È stata firmata lunedì 18 dicembre, a...