Menu di scelta rapida
Sei in: Home / News / Dettaglio

News

Link alla versione stampabile della pagina corrente
La delegazione del Comune di Cuneo

La delegazione del Comune di Cuneo

Un momento dei lavori

Un momento dei lavori

06.12.2017 - Stampa e Comunicazione

La Città di Cuneo al Convegno internazionale delle città Michelin

«In un’epoca di grandi cambiamenti come quella che stiamo vivendo, confrontarsi con altre città e scambiarsi buone pratiche è un importante strumento di accrescimento, fondamentale per individuare efficaci strategie di sviluppo futuro. Per affrontare nel miglior modo possibile le nuove sfide che si presentano, è infatti sempre più necessario operare in partnership con altre realtà, conoscersi e coordinarsi per lavorare al meglio. Oggi le città sono il luogo dove emergono i problemi, ma anche il luogo dove si trovano le soluzioni, per questo essere invitati a presentare i nostri progetti e le nostre iniziative al convegno di Clermont-Ferrand, non solo è stato un grande onore, ma ci ha confermato che questa è la direzione giusta da seguire per fare di Cuneo una città sempre più vivibile e sostenibile». 

Così gli Assessori Domenico Giraudo e Luca Serale hanno commentato la partecipazione della Città di Cuneo alla prima edizione della Conference of the International Network of Michelin Cities che si è tenuta a Clermont –Ferrand (Francia) dal 29 novembre al 1° dicembre. Con loro, ospiti della città francese, erano presenti Luca Gautero, Dirigente Settore Ambiente e Territorio del Comune, il Direttore della Fondazione Artea Alessandro Isaia, Aurelio Cavallo Presidente della Polisportiva “Sport in Cuneo” e Giuseppe Tardivo, Coordinatore del Campus di Management ed Economia dell’Università di Torino – sede di Cuneo.

Davanti alle delegazioni di una trentina di paesi provenienti da tutto il mondo, accomunati dalla presenza di una sede Michelin sul proprio territorio, la città ha presentato la candidatura a Capitale italiana della cultura 2020, i nuovi progetti di integrazione dei servizi per la smart city, la realtà del Parco Fluviale Gesso e Stura, le attività di promozione dello sport e il polo universitario cuneese. Tra i tanti temi trattati anche il trasporto del futuro e la mobilità sostenibile, le energie rinnovabili e l’economia circolare, le green city, l’innovazione e le nuove tecnologie a servizio delle amministrazioni e dei cittadini.

«E’ stata un’ottima occasione per intessere relazioni con altre città europee anche nell’ottica di valutare future forme di partenariato per progetti comuni di sviluppo, requisito importantissimo quando si tratta di accedere ai finanziamenti dell’Unione Europea» sottolineano gli Assessori Giraudo e Serale.

Il convegno si è chiuso con l’impegno, da parte del gruppo di lavoro, di istituire un’associazione che raccolga tutte le città e che avrà il compito di coordinare le iniziative per organizzare la prossima edizione dell’evento, in programma nel 2019.

 

Condividi |  

Ultimi 7 giorni

Ricerca avanzata News