Menu di scelta rapida
Sei in: Home / News / Dettaglio

News

Link alla versione stampabile della pagina corrente
La Shoah delle ragazze

09.01.2018 - Cultura, Biblioteca

Giorno della Memoria | La Shoah delle ragazze

Nell'ambito delle iniziative per il Giorno della Memoria, la Biblioteca civica e scrittorincittà venerdì 19 gennaio proporranno un progetto di Matteo Corradini.

LA SHOAH DELLE RAGAZZE

Anne Frank, Etty Hillesum, Ilse Weber, Inge Auerbacher: storie, pensieri e dolori di quattro giovani donne ebree.

Il Giorno della Memoria non è solo l'occasione per ricordare il passato, ma è anche una opportunità, l'opportunità che il passato possa lasciare un segno sul presente, sulle coscienze e sulle azioni degli adulti, dei giovani. In questo caso, l'opportunità è data dall'ascolto delle parole e dall'approfondimento della vita di Annelies Marie Frank,  universalmente nota come Anne Frank, di Esther Hillesum, conosciuta da tutti come Etty, simboli assoluti della Shoah ma per certi versi personaggi poco conosciuti. E insieme a loro l’opportunità di ascoltare le parole di Ilse Weber, musicista suo malgrado nel ghetto di Terezin, e di Inge Auerbacher, sopravvissuta allo stesso ghetto. Quattro bambine, ragazze, donne diverse accomunate solo dal dolore e dalla voglia di uscirne. Quattro storie parallele nella storia della Shoah, con parole che si richiamano e ritornano.

La Shoah delle ragazze: impressioni e pensieri sul presente, su cosa avviene oggi. Di cosa significhi leggere Anne Frank in uno stadio di serie A… Un viaggio nel razzismo più terribile e definitivo, con gli occhi delle donne. Un recupero delle loro figure serve anzitutto a sfatare alcuni luoghi comuni, e dall'altro a dare un valore più profondo e concreto alla Memoria, una memoria che diventa viva, diventa sguardi e parole. Significa restituire l'umanità alle storie e, per certi versi, riavvicinarle ai giovani e agli studenti. Aggiornare le conoscenze sulle ragazze nella Shoah per rendere ancora più solide le loro figure agli occhi di tante persone che le conoscono presumibilmente per sentito dire, e che ancora più sicuramente non hanno letto i loro Diari o altri loro scritti.

Progetto a cura di Matteo Corradini.
Nato nel 1975, è ebraista e scrittore. Pubblica con Rizzoli, BUR, Salani, Einaudi Scuola. Dottore in Lingue e Letterature Orientali con specializzazione in lingua ebraica, si occupa di didattica della Memoria e di progetti di espressione. Dal 2003 fa ricerca sul ghetto di Terezin, in Repubblica Ceca, recuperando storie, oggetti, strumenti musicali. Collabora con scrittorincittà. Ha fondato la Pavel Zalud Orchestra. Prepara conferenze musicali e regie teatrali. Tra i suoi ultimi libri, la cura del Diario di Anne Frank (BUR Rizzoli), Siamo partiti cantando (RueBallu), Annalilla (Rizzoli),La repubblica delle farfalle (Rizzoli), Improvviso scherzo notturno (RueBallu).

Sono previste tre repliche dell'evento, tutte presso il Cinema Monviso (via XX Settembre 14): due riservate alle scuole e una aperta al pubblico

venerdì 19 gennaio 2018

ore 9 | evento riservato alle scuole, per le classi III degli istituti secondari di 1° grado e le classi I e II degli istituti secondari di 2° grado (gratuito, su prenotazione; v. modalità di partecipazione)

ore 11 | evento riservato alle scuole,  per le classi III-IV-V degli istituti secondari di 2° grado (gratuito, su prenotazione; v. modalità di partecipazione)

ore 18 | evento aperto al pubblico (gratuito; info e modalità di prenotazione sotto)

Modalità di partecipazione per le scuole: gli eventi per le scuole sono gratuiti ma soggetti a prenotazione. Il servizio di prenotazione sarà attivo al n. 0171.444822 da martedì 9 a sabato 13 gennaio 2018 con i seguenti orari: dal martedì al venerdì dalle ore 16 alle 18; il sabato dalle 10 alle 12 (e comunque fino al limite di capienza della sala). Per ogni chiamata sarà possibile prenotare per un massimo di 3 classi. Sarà possibile effettuare più chiamate.

Modalità di partecipazione per l'incontro aperto al pubblico: ingresso gratuito. Per essere certo di poter accedere allo spettacolo, prenota il tuo posto iscrivendoti all'evento, clicca qui! Il biglietto che riceverai via mail registrandoti ti garantirà l'accesso alla sala (consentito fino ad esaurimento posti) fino a cinque minuti prima dell'inizio dello spettacolo, quindi entro le ore 17.55. Dopo tale orario, i posti che risulteranno non utilizzati saranno messi nuovamente a disposizione del pubblico che si presenterà in sede senza aver prenotato.

Eventbrite - Anteprima || Giorno della Memoria || La Shoah delle ragazze

Per informazioni: 0171.444822 || info@scrittorincitta.it

Condividi |  

Ultimi 7 giorni

Ricerca avanzata News