Menu di scelta rapida
Sei in: Home / Socio Educativo e pari opportunità / Scuola / Agevolazioni per lo studio

Agevolazioni per lo studio

Link alla versione stampabile della pagina corrente

Voucher - Assegni di studio on line

A partire dal 15 Dicembre 2016 e con scadenza al 15 gennaio 2017 sarà aperto il bando relativo agli assegni di studio di cui alla   L.r. 28 dicembre 2007 n. 28 “Norme sull’Istruzione, il diritto allo studio, la libera scelta educativa” relativamente all'anno scolastico 2016/2017.

I richiedenti titolati e con ISEE 2016 non superiore a €. 26.000,00
possono presentare per ciascun figlio/studente la richiesta per il voucher “assegni di studio” per l’anno scolastico 2016/2017 per iscrizione e frequenza  oppure in alternativa per libri di testo, materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione, attività integrative previste dai piani dell’offerta formativa, trasporto scolastico ;
- con la stessa richiesta i richiedenti titolati e con ISEE 2016
non superiore a €. 10.632,94 possono richiedere il contributo statale per i libri di testo per l’anno scolastico 2016/2017.

Il voucher è un “buono”, cartaceo o “virtuale”, che corrisponde ad un determinato importo in denaro, che può essere utilizzato per:
• pagare la retta applicata dalla scuola, se si tratta di Voucher iscrizione e frequenza;
• acquistare i beni stabiliti dalla legge (libri di testo, materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione, titoli di viaggio per il trasporto scolastico) e fruire delle attività integrative a pagamento (es. gite scolastiche) previste dai piani dell'offerta formativa della scuola, se si tratta del Voucher libri di testo, materiale didattico e dotazioni tecnologiche funzionali all’istruzione, attività integrative previste dai piani dell'offerta formativa, trasporto scolastico.
Il voucher potrà essere speso presso una “rete” di esercizi commerciali, diffusa capillarmente su tutto il territorio regionale, e presso le istituzioni scolastiche e le agenzie formative che accetteranno il voucher come modalità di pagamento.
Prima della consegna del buono, che avverrà al termine dell’istruttoria delle domande, dopo l’approvazione delle graduatorie, la Regione renderà noto l’elenco dei punti vendita, dei distributori di beni e servizi e delle scuole in cui potrà essere speso.
La durata del voucher, ovvero il termine entro il quale il voucher potrà essere utilizzato, sarà determinata dalla Regione e sarà indicata sul voucher stesso. Per il primo anno di applicazione del nuovo sistema “a voucher” la scadenza sarà certamente fissata oltre la fine dell’anno scolastico in corso.

Come si presenta la domanda
La domanda (di assegnazione del voucher e/o del contributo statale per i libri di testo obbligatori) può essere presentata esclusivamente accedendo con le opportune credenziali all’applicazione “Accedi alla compilazione” disponibile alla pagina www.sistemapiemonte.it/assegnidistudio.

Non è ammessa nessun’altra modalità di presentazione della domanda.
Nel caso in cui, per lo stesso studente, vengano presentate più domande di assegnazione del voucher, per lo stesso o per diverso tipo, sarà tenuta in considerazione soltanto la domanda trasmessa per ultima

Per maggiori informazioni:

Per le informazioni complete fare riferimento ai bandi consultabili sul sito della Regione Piemonte all’indirizzo:

www.regione.piemonte.it/istruzione/bandi_inCorso.htm 

numero verde della Regione Piemonte: 800 333 444 (orario 9.00 -18.00 dal lunedì al venerdì).

Settore Socio - Educativo del Comune di Cuneo, Via Roma n. 2,
Tel. 0171/444542 

locandina Assegni di Studio

Accedi alla compilazione - www.sistemapiemonte.it/assegnidistudio

 http://www.regione.piemonte.it/istruzione/bandi_inCorso.htm

F.A.Q.

Come presentare e compilare il Modulo unificato di domanda per la richiesta contributi per il diritto allo studio a.s. 2013/2014 ?
Il Modulo Unificato di richiesta contributi per il diritto allo studio che  consentirà alle famiglie, con una sola domanda , di richiedere anche per l’anno scolastico 2013/2014 i contributi regionali per  gli assegni di studio iscrizione e frequenza e per libri di testo, attività integrative previste dai piani dell’offerta formativa e trasporti as. 2012/2013 e il contributo statale per la fornitura gratuita dei libri di testo per l’anno scolastico  2014/2015  si compila e si inoltra solo ed esclusivamente on-linee non più in forma cartacea. Non verranno prese in considerazione i moduli  inviati in forma cartacea ai Comuni o inviati attraverso posta elettronica non certificata.

Come  faccio e da quando posso accedere al sistema di compilazione on-line del modulo?
Per poter accedere alla compilazione del modulo di domanda occorre essere registrati (cioè essere in possesso di credenziali d’accesso)  in Sistema Piemonte; se non si è già in possesso delle credenziali valide di Sistemapiemonte o di Torinofacile, occorre registrarsi su www.piemontefacile.it  a partire dal 13 giugno 2013

Come posso presentare il modulo e con quali modalità?
I cittadini possono presentare  le domande mediante tre modalità:
1^ modalità  accedendo al sistema di compilazione on-line del modulo previo utilizzo delle:
= credenziali di Sistema Piemonte o Torinofacile  ottenute tramite riconoscimento automatico on-line per i cittadini residenti in Comuni integrati nella rete del Centro di Interscambio Anagrafico  CIA (il link relativo ai Comuni abilitati è il seguente:   https://secure.sistemapiemonte.it/cgi-bin/regsp/bprTrovaComuniAbilitati.cgi
La procedura di registrazione consente di inserire i propri dati anagrafici ed ottenere le credenziali di accesso al sistema – username, password (rilascio immediato)  e PIN successivamente inviato a mezzo posta
= per i cittadini non residenti in Comuni non integrati in CIA credenziali di Sistema Piemonte – username, password e PIN - ottenute tramite riconoscimento “de visu” rilasciate direttamente da uffici della Regione Piemonte, dei Comuni e delle Scuole paritarie – solo per le domande per gli assegni di studio regionali per iscrizione e frequenza; l’elenco di questi uffici sarà disponibile sul sito  a partire dal 22 novembre 2014.
= credenziali rilasciate da una fonte di identificazione personale riconosciuta dal Protocollo d’intesa “Smart PA on the job”; per i dipendenti degli Enti o delle Aziende che hanno aderito al protocollo è possibile accedere anche senza le credenziali di Sistema Piemonte e di Torinofacile (Aziende o Enti che aderiscono a On the job: BasicNet, Camera di Commercio, industria,artigianato e agricoltura di Torino, Consiglio Regionale del Piemonte, CSI Piemonte, FIAT, Provincia di Torino, Regione Piemonte, Seat Pagine gialle);
2^ modalità =  se i cittadini sono in possesso di una firma digitale possono compilare un  modulo PDF vuoto che verrà messo a disposizione sul sito della Regione Piemonte  senza necessità di ottenere una credenziale di accesso al sistema; dovranno scaricare il modulo, compilarlo e firmarlo digitalmente; il file verrà caricato sulla piattaforma e verrà inviata ricevuta all’indirizzo di posta indicato al momento del caricamento;
3^ modalità = se i cittadini non sono in possesso di una firma digitale ma dispongono di una casella di posta certificata personale hanno la possibilità di compilare un modulo PDF vuoto che verrà messo a disposizione sul sito della Regione Piemonte senza necessità di ottenere una credenziale di accesso al sistema; dovranno scaricare il modulo, compilarlo e firmarlo in modo autografo; il file dovrà essere scannerizzato unitamente ad  una copia del documento d’identità ed inviato alla casella di posta certificata della Regione Piemonte.

Che cos’è il PIN ?
Il  PIN è il Codice di Identificazione Personale, composto da 8 caratteri alfanumerici, riportato sulla lettera di adesione consegnata a tutti i cittadini che hanno completato la registrazione ed hanno poi attivato il proprio account su Sistema Piemonte

Che cosa sono i Comuni integrati in Sistema Piemonte (CIA) ?
I Comuni integrati in Sistema Piemonte sono quei Comuni che hanno dato l’assenso all’interrogazione dei loro archivi anagrafici (CIA). Sistema Piemonte è in grado di effettuare una sorta di riconoscimento virtuale sicuro, dietro presentazione della carta d’identità del registrante. La Carta d’identità può essere controllata nell’anagrafe del Comune di residenza soltanto se questo è integrato con Sistema Piemonte. 

 



PRIMO PIANO | Tutte le news

RSS
28.02.2017 - Socio Educativo

Torna Nidi aperti, un’occasione per conoscere realtà a misura di bambino

Da lunedì 6 marzo a venerdì 17 marzo si...

22.02.2017 - Cultura, Pari Opportunità

8 marzo e dintorni | il programma

A partire da venerdì 3 marzo 30...

14.02.2017 - Socio Educativo, Museo Civico, Cultura

Carnevale ragazzi 2017

Domenica 26 febbraio la sfilata partirà...

07.02.2017 - Socio Educativo

“Rassegna Shakabum” ...aspettando “ShakabumDay”!

venerdì 24 febbraio e 24 marzo