Menu di scelta rapida
Sei in: Home / Socio Educativo e pari opportunità / Casa / Progetto "Emergenza Casa"

Progetto "Emergenza Casa"

Link alla versione stampabile della pagina corrente

Nuovo bando PROGETTO “EMERGENZA CASA 5”

PROGETTO “EmergenzaCasa5”

La Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, in collaborazione con il Comune di Cuneo, la Caritas Diocesana e il Consorzio Socio Assistenziale del Cuneese  promuove il progetto “EmergenzaCasa 5”  per sostenere le famiglie in situazione di temporanea emergenza abitativa, anche a causa delle conseguenze della crisi economica in corso.

Oltre alla prevenzione dell’emergenza abitativa intende anche sostenere i giovani under 30 (studenti, lavoratori precari o disoccupati) nel loro progetto di abitare indipendente a fronte di un loro impegno in attività con valenza sociale, volte ad incrementare l’aiuto reciproco tra giovani e persone in difficoltà

CHI PUÒ FARE DOMANDA

 

PROROGATA AL 31/07/2016

MISURA 3 – SOSTEGNO PER L’ABITARE INDIPENDENTE PER GIOVANI UNDER 30

La Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, in collaborazione con il Comune di Cuneo, la Caritas Diocesana e il Consorzio Socio Assistenziale del Cuneese  promuove il progetto “EmergenzaCasa 5”  che, oltre alla prevenzione dell’emergenza abitativa, intende anche sostenere i giovani under 30 (studenti, lavoratori precari o disoccupati) nel loro progetto di abitare indipendente a fronte di un loro impegno in attività con valenza sociale, volte ad incrementare l’aiuto reciproco tra giovani e persone in difficoltà.

CHI PUÒ FARE DOMANDA

Possono fare domanda i giovani under 30, studenti o lavoratori precari, disponibili a partecipare ad alcuni interventi sociali, residenti nel Comune di Cuneo, e che siano in possesso dei requisiti qui di seguito riportati:

  • avere un’età compresa tra i 18 e i 31 anni (non ancora compiuti al momento della presentazione della richiesta);
  • risiedere in alloggio concesso in locazione da parte di soggetto privato e non in abitazione appartenente all’edilizia pubblica residenziale o di avere intenzione di intraprendere un percorso di autonomia abitativa tramite la stipula di un contratto di locazione con un soggetto privato e non in abitazione appartenente all’edilizia pubblica residenziale entro 30 giorni dalla comunicazione dell’eventuale aggiudicazione del previsto contributo;
  • essere studenti o trovarsi in situazione di precarietà lavorativa (sono esclusi i candidati che abbiano in essere, al momento della presentazione della domanda, un contratto di lavoro a tempo indeterminato) o in stato di disoccupazione;
  • non essere proprietari di uno o più immobili (non intendendosi a questo proposito i terreni di modesta estensione);
  • non essere legati con il proprietario contraente da vincoli di parentela diretta di primo o secondo grado.
  • I giovani in possesso di tali requisiti minimi potranno formulare istanza di accesso al contributo messo a disposizione con la presente iniziativa, presentando domanda entro i termini previsti presso il comune di residenza. L’ istanza sarà successivamente valutata ad opera delle preposte Commissioni locali per l’emergenza abitativa. 

 

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE

La domanda deve essere corredata dalla seguente documentazione:

  • esperienze pregresse del candidato in attività di volontariato;
  • ultima dichiarazione dei redditi e/o documenti comprovanti la presenza di contratti in corso e/o contributi a vario titolo (borse di studio, assegni di ricerca, ecc…):
  • per i lavoratori con contratti di lavoro dipendente a tempo determinato e collaboratori a progetto: ultimi tre cedolini paga;
  • per studenti o persone in formazione (borse lavoro, ecc.): autodichiarazione di non avere un reddito netto personale superiore a 1.200,00 € al mese e documento attestante l’iscrizione al corso di studi;
  • motivazione e aspettative, rilevate da apposita lettera motivazionale che il Candidato presenterà contestualmente all’istanza di partecipazione. 

 

MODALITÀ E TERMINE ULTIMO PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda potrà essere presentata al Comune di Cuneo,  presso l’Ufficio Socioeducativo in via Roma 2  dal 1 maggio 2016 al 31 LUGLIO 2016, nei seguenti orari: lunedì – mercoledì – venerdì: ore 8.30-12.00; martedì: ore 8.30-16.30; giovedì: ore 8.30-12.00 / 14.30-16.30.

Entro il 20 giugno 2016 verrà effettuata la selezione dei candidati a cura della Commissione per l’emergenza abitativa appositamente costituita ed incaricata di valutare le domande dei giovani richiedenti, sulla base dei prestabiliti criteri.
 La Commissione valuterà, a suo insindacabile giudizio, le domande presentate e non saranno ammessi ricorsi, reclami, richieste di riesame, né altre forme di impugnativa. Presumibilmente e partire al 20 giugno 2016 verrà dato avvio delle attività. 

MODALITÀ DI EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO

Il contributo, fino ad un massimo di Euro 1.500,00 (millecinquecento/00) a favore dei proprietari degli alloggi in cui risiedano i ragazzi selezionati dalle preposte Commissioni locali per l’emergenza abitativa a fronte di un monte ore di svolgimento di attività con finalità sociali pari a 150 ore, distribuite in un arco temporale di max 9 mesi, sarà erogato a conclusione delle attività e a seguito della presentazione di un foglio presenze che certifichi le ore di attività effettivamente svolte, approvato dalla Commissione locale per l’emergenza abitativa del Comune di riferimento.

INFORMAZIONI

Per informazioni: Comune di Cuneo Settore Socioeducativo via Roma, 2 – piano terra - tel. 0171/444506    socioeducativo@comune.cuneo.it –  www.comune.cuneo.gov.it

 MODULO DI DOMANDA  

 DEPLIANT 

 AVVISO PUBBLICO 

MISURA 1A – PREVENZIONE DI SITUAZIONI DI SFRATTO

La Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, in collaborazione con il Comune di Cuneo, la Caritas Diocesana e il Consorzio Socio Assistenziale del Cuneese  promuove il progetto “EmergenzaCasa 5”  per sostenere le famiglie in situazione di temporanea emergenza abitativa, anche a causa delle conseguenze della crisi economica in corso.

CHI PUÒ FARE DOMANDA

Possono fare domanda i cittadini che si trovano in situazione di temporanea difficoltà economica, conduttori intestatari di un contratto di locazione privato, regolarmente registrato, e che siano in possesso dei requisiti qui di seguito riportati:

1) nucleo familiare (di diritto o di fatto), anche monoparentale, con uno o più figli o parenti a carico oltre eventualmente al coniuge, in situazione di temporanea difficoltà economica

2) risiedere in alloggio concesso in locazione da parte di soggetto privato e non in abitazione appartenente all’edilizia pubblica residenziale;

3) non essere legati con il proprietario contraente da vincoli di parentela diretta di primo o secondo grado;

4) risiedere nel Comune di Cuneo;

5) non essere titolari di diritti esclusivi di proprietà (salvo che si tratti di nuda proprietà), usufrutto, uso e abitazione su uno o più immobili di categoria catastale A1, A2, A7, A8, A9 e A10 ubicati in qualsiasi località del territorio nazionale; 

6) non essere titolari di diritti esclusivi di proprietà (salvo che si tratti di nuda proprietà), usufrutto, uso e abitazione su uno o più immobili di categoria catastale A3 ubicati nel territorio della provincia di residenza;

7) essere in possesso di I.S.E.E. in corso di validità inferiore o uguale a 12 mila Euro;

8) non aver percepito il contributo delle misure 1A e 3  nell’ambito della precedente edizione del progetto “EmergenzaCasa 4 – edizione 2015”; rimane a discrezione della commissione la possibilità di non erogare contributi a beneficiari delle precedenti edizioni del “Progetto Emergenza Casa 1, 2 e 3”

PRIORITÀ
 sarà assegnata ai nuclei familiari con una storia occupazionale precaria e insufficiente per il mantenimento del nucleo familiare, con particolare attenzione ai nuclei monoparentali ed alle situazioni di disoccupazione, mobilità, precariato, cassa-integrazione (specialmente per quella a zero ore) o di cessazione dell’attività di tipo autonomo in cui dovessero versare uno o più componenti del nucleo familiare.

DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE

La domanda deve essere corredata dalla seguente documentazione:

• contratto di locazione registrato;

• certificato di residenza;

• documentazione inerente le eventuali spese condominiali correnti (obbligatoria per chi risiede in un condominio);

• CUD 2016 - redditi 2015 (per lavoratori dipendenti) o MOD. UNICO 2016 – redditi 2015, relativi a tutti i percettori di reddito del nucleo familiare;

• attestazione I.S.E.E. in corso di validità;

• titolo di soggiorno in corso di validità (obbligatorio per cittadini extra-comunitari).

MODALITÀ E TERMINE ULTIMO PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda potrà essere presentata al Comune di Cuneo,  presso l’Ufficio Socioeducativo in via Roma 2 dal 11 aprile 2016 e fino al 30 SETTEMBRE 2016, nei seguenti orari: lunedì – mercoledì – venerdì: ore 8.30-12.00; martedì: ore 8.30-16.30; giovedì: ore 8.30-12.00 / 14.30-16.30.

L’eventuale erogazione del contributo avverrà, a cura del Comune, previa selezione a opera della Commissione locale per l’emergenza abitativa, appositamente costituita e incaricata di valutare la situazione dei nuclei familiari richiedenti sulla base di prestabiliti criteri, che si riunirà nei mesi di giugno, ottobre e dicembre 2016. La Commissione valuterà, a suo insindacabile giudizio, le domande presentate e non saranno ammessi ricorsi, reclami, richieste di riesame, né altre forme di impugnativa. 

Attenzione: verrà considerato elemento negativo da parte delle Commissioni locali il mancato pagamento delle rate di affitto a decorrere dalla data di pubblicazione della presente informativa

MODALITÀ DI EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO

Il contributo, fino ad un massimo di Euro 1.500,00 (millecinquecento/00), verrà erogato a favore dei condominii e/o dei proprietari che sottoscriveranno apposito Patto di Solidarietà, con l’obiettivo ultimo di aiutare i nuclei familiari a superare la temporanea situazione di difficoltà economica, aggravata dalla crisi in atto. L’erogazione del contributo avverrà fino a esaurimento delle risorse disponibili. 

INFORMAZIONI

Per informazioni: Comune di Cuneo Settore Socioeducativo via Roma, 2 – piano terra - tel. 0171/444506    socioeducativo@comune.cuneo.it –  www.comune.cuneo.gov.it

MODULO DI DOMANDA  

DEPLIANT  

AVVISO PUBBLICO 

  

 

 

PRIMO PIANO | Tutte le news

RSS
28.02.2017 - Socio Educativo

Torna Nidi aperti, un’occasione per conoscere realtà a misura di bambino

Da lunedì 6 marzo a venerdì 17 marzo si...

22.02.2017 - Cultura, Pari Opportunità

8 marzo e dintorni | il programma

A partire da venerdì 3 marzo 30...

14.02.2017 - Socio Educativo, Museo Civico, Cultura

Carnevale ragazzi 2017

Domenica 26 febbraio la sfilata partirà...

07.02.2017 - Socio Educativo

“Rassegna Shakabum” ...aspettando “ShakabumDay”!

venerdì 24 febbraio e 24 marzo