Menu di scelta rapida

Centro migranti

Link alla versione stampabile della pagina corrente

Centro migranti

via Leutrum, 7

tel. 0171/634664
fax 0171/488943
centromigranti(at)gmail.com

Orari:

LUN. - MERC. - VEN.: h. 9,30 - 12
MAR. e GIOV.: h. 15,30 - 18
MAR.: 9,30 - 12
(solo per pratiche Questura)

Le funzioni

a) Servizi di informazione, orientamento e promozione di iniziative di integrazione sociale rivolte a cittadini immigrati e più in particolare:
attività di segretariato sociale tramite informazioni di carattere generale di orientamento;
b) offerta ai cittadini stranieri di un’assistenza per una corretta informazione della normativa a fine del pieno esercizio dei diritti;
c) informazione utile sulla documentazione necessaria ai rilasci, rinnovi e aggiornamenti carte e permessi di soggiorno;
d) promozione delle pari opportunità per i cittadini stranieri, favorendo l’accesso ai servizi del territorio;
e) informazione sulle leggi nazionali e locali con particolare riferimento a quelle in materia d’immigrazione.
f) progetti d’informazione, integrazione, orientamento e supporto linguistico culturale che prevedono l’intervento della figura del mediatore interculturale in collaborazione con gli operatori dell’ ambito sociale, scolastico e sanitario.
attività di mediazione nell’avviamento al lavoro della badanza;
g) organizzazione di corsi gratuiti di lingua e cultura italiana per gli stranieri;
h) organizzazione di attività culturali  in cui gli stranieri presentano le loro culture d’origine e momenti di confronto  tra culture su varie tematiche;
i) organizzazione di feste culturali (Isola di Mondo)

Lo Sportello pubblico del Centro Migranti  si occupa di assistere lo straniero nella compilazione e preparazione della documentazione necessaria per i primi rilasci, rinnovi, aggiornamenti dei permessi di soggiorno/carta soggiorno e ricongiungimenti famigliari. Per quanto riguarda le istanze a permessi / carte di soggiorno il Centro Migranti, con il Comune di CUNEO, ha aderito sin dal principio, alla sperimentazione ANCI nel progetto ELI2 e per questo si avvale, da dicembre 2006, del programma di compilazione elettronica delle istanze. Già da anni, comunque grazie anche al coordinamento della Provincia, gli operatori attivi sullo sportello si sono occupati di queste pratiche.
Dal mese di febbraio 2009 è in atto un Protocollo d’intesa tra il Comune di Cuneo ed il Ministero dell’Interno inerente la collaborazione riguardante i procedimenti di nulla osta al ricongiungimento familiare di competenza dello sportello unico per l’immigrazione.
Oltre ai permessi di soggiorno vengono seguite le pratiche per il ricongiungimento famigliare le cui istanze sono inviate telematicamente allo Sportello Unico per l’Immigrazione della Prefettura competente.
A tal proposito lo sportello del Centro Migranti svolge diverse funzioni:
1. Informativa: fase iniziale in cui gli operatori informano gli stranieri circa la documentazione da raccogliere;
2. Valutazione della pratica: fase in cui l’operatore inquadra la situazione professionale e famigliare dello straniero. Ad esempio tipo di contratto di lavoro, reddito, composizione del nucleo famigliare a carico… in base a queste informazioni può essere necessario richiedere ulteriore documentazione;
3. Compilazione dell’istanza: è la fase in cui l’operatore compila la domanda di nulla osta tramite il programma reperibile sul sito del Ministero dell’Interno e la invia telematicamente allo S.U.I. per ottenere un appuntamento;
4. Contatto con lo S.U.I.: in questa fase gli operatori fanno da tramite tra lo S.U.I. e lo straniero per eventuali integrazioni di pratiche, deleghe per il ritiro dei nulla osta.

La storia
Cuneo è stata tra le prime città in Italia a mettere in atto, sin dal 1997, un servizio di informazione e di ascolto per gli immigrati.
Erano anni in cui veniva poco a poco superata l’emergenza dell’immigrazione e si andava  ormai pensando ad una integrazione in una città “plurale”, senza dimenticare che alla immigrazione dei singoli, cominciava a far eco l’avvicinamento logico, in Italia, delle rispettive famiglie.
Fu innegabilmente la “scintilla” sempre puntuale della Caritas lo stimolo che mise insieme ente locale e privato sociale a realizzare nei locali lungo la via Santa Maria — in pieno centro storico — il “Centro Migranti” che nasce — nel luglio 1997, appunto — non con l’intento di conferire prestazioni sociali immediate ma di “aiutare ad aiutarsi” chi giunge straniero nella nostra realtà.
All’inizio degli anni novanta la Caritas metteva in opera un “Servizio Migranti” nella parte nuova dell’altopiano (C.so Carlo Brunet). Sino al 1997 il Comune intervenne, saltuariamente, con contributi a carico del proprio bilancio o attraverso parte di finanziamenti allora destinati dallo Stato per progetti per gli extracomunitari.
Nel 1997 il Comune affitta i locali di Via Santa Maria e li pone a disposizione della Caritas, accollandosi gli oneri locativi, le spese di riscaldamento e d’utenza (escluso telefono). Riconosce alla Caritas sino alla scadenza della prima convenzione (30.06.2001) un contributo annuo di 55 milioni di lire (circa 28.400 Euro) prevedendo una compartecipazione della Caritas alla gestione pari al 25 per cento del contributo massimo rispetto a voci di spesa dettagliate in convenzione; avendo la Caritas sempre dimostrato la completezza del proprio apporto economico, il contributo anzidetto è stato versato per intero.
Nel 2001 il Comune affitta ulteriori locali nel medesimo fabbricato di Via Santa Maria e li pone a disposizione della Caritas attraverso la nuova convenzione valida per il periodo 1.07.2001 /31.12.2005.
Negli anni 2002 e 2003 la Convenzione viene integrata temporaneamente per la realizzazione di più particolari percorsi di Mediazione Culturale finanziati con fondi regionali.
Attualmente la gestione è affidata alla Soc. Coop. a r.l. “L’Arca”.

PRIMO PIANO | Tutte le news

RSS
20.04.2017 - Pari Opportunità, Socio Educativo

Destinazione 5 per mille dell'IRPEF a favore del Comune di Cuneo

Per l'anno 2017 è stata confermata la...

31.03.2017 - Socio Educativo

PROGETTO “EmergenzaCasa 6”

La domanda potrà essere presentata al...

28.02.2017 - Socio Educativo

Torna Nidi aperti, un’occasione per conoscere realtà a misura di bambino

Da lunedì 6 marzo a venerdì 17 marzo si...

22.02.2017 - Cultura, Pari Opportunità

8 marzo e dintorni | il programma

A partire da venerdì 3 marzo 30...

14.02.2017 - Socio Educativo, Museo Civico, Cultura

Carnevale ragazzi 2017

Domenica 26 febbraio la sfilata partirà...